Il Codogno Rugby riparte. Si chiude al meglio il 2019.

13 Ottobre 2019 – il Codogno Rugby torna a presentarsi ai nastri di partenza di un campionato Seniores con i propri colori e il proprio nome. Dopo un anno di pausa, in cui i numeri non sono stati sufficienti a garantire la formazione di una squadra completa, l’avventura agonistica del Codogno riparte dal Campionato UISP, con Andrea Beghi in veste di allenatore-giocatore e Matteo Mozzani come dirigente.

L’idea di riformare la squadra è stata dibattuta a lungo nel corso dell’estate tra dirigenti, staff e giocatori. Il minore impegno sul piano fisico e atletico, la possibilità di poter attingere ai giocatori di serie C delle altre squadre del piacentino, l’assenza del vincolo di età ed tutta una serie di obblighi meno stringenti hanno fatto ricadere la scelta sul campionato UISP. Questa scelta, pur rappresentando nei fatti un passo indietro rispetto al campionato di serie C2, ha, però, permesso di conseguire alcuni obbiettivi strategici, nell’ottica di proseguire nel solco di una tradizione rugbistica lunga mezzo secolo.

Il primo importante successo è stato quello di riuscire a ricreare un gruppo solido, ricollegando i fili interrotti con la mancata iscrizione dello scorso anno e riportando sul campo da rugby giocatori che se ne erano allontanati per impegni di lavoro, per motivi di salute o per sopraggiunti limiti di età, con menzione speciale per Vanni Panzeri, che a 51 anni è tornato a dire la sua in prima linea.

Il secondo successo è stato quello di garantire la continuità della società, dopo l’anno di stop. In un momento storico che vede società fallire e chiudere i battenti, la stagione 2019/20 permette di mandare in archivio quella passata come un semplice incidente di percorso e di gettare le basi per una crescita futura, in cui i ragazzi del Codogno possano giocare nel Codogno.

Proprio al futuro è legato il terzo successo di questa società. Sono ormai inseriti in pianta stabile in prima squadra, con diverse partite all’attivo, tre Under 18: Andres Lanzani, Bryan Cipriano e Federico Casaroli. Giocare con i propri colori dalle giovanili fino ai Seniores significa crescere nella squadra e per la squadra e capitalizzare il percorso di formazione.

Un ultimo successo è il successo di campo. Ad oggi i ragazzi di Coach Beghi sono imbattuti nel proprio girone, con 4 vittorie e un pareggio. Dopo la larga vittoria contro il Rho all’esordio per 47 a 3, è arrivato il pareggio in casa del Benacum (13 pari). Dopo di che 3 vittorie di fila: 46-10 in casa contro l’ASR Milano, 7-59 nel pantano di Rozzano contro Bocconi e 17-15 nell’ultima sofferta vittoria casalinga contro il Vanzago. Un bottino di 21 punti che posiziona il Codogno al secondo posto a -1 dalla capolista Benacense, nonostante il miglior attacco, la miglior differenza punti e il maggior numero di mete segnate. Per chiudere il girone e guadagnarsi l’accesso ai playoff, mancano quattro partite, contro Dinamo Dora, Stella Rossa Milano, Lodi e Benacense.

Dopo un 2019 di transizione, per il Codogno è tempo di rilanciarsi con obbiettivi concreti: accesso ai playoff al vertice, consolidamento del gruppo di atleti che in pianta stabile fanno parte del gruppo, crescita dei giovani e progressivo aumento di atleti delle giovanili che entrano in prima squadra. La storia continua.

Seniores: il Codogno riparte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *