Lodi, 30.03.2019

Uno splendido sole bacia il campo da rugby della Faustina!

La triade dei tecnici casalinghi (Zangrossi, Rossetti e Carminati) viene scossa da un fremito quando arrivano al campo i ragazzi del Cernusco; già a precederli ci sono la fama, il blasone, la storia ed un alto numero di loro che rientra nel la formazione della selezione regionale, in più si vedono arrivare dei bei ragazzoni, alti e robusti.

Per fortuna a temere ciò sono solo i tecnici perché i ragazzi, capitanati da Galeazzi, scendono in campo senza preoccuparsene. Determinati ed agguerriti si preparano ad affrontare l’incontro.

Al fischio d’inizio dell’arbitro incomincia una lotta senza quartiere, ma molto rispettosa e ad armi pari, che ci porta ad aprire le marcature dopo solo un paio di minuti. Inizia qui il nostro vantaggio che continua per quasi tutta la partita. Solo sul finire del primo tempo gli avversari si avvicinano approfittando di un momento di distrazione.

Nella ripresa lo spettacolo continua, il pubblico si scalda ed arriva sul campo anche l’entusiasmo dei Barbarossa, la compagine seniores di Lodi, presenti in massa. Continui capovolgimenti di fronte scaturiscono da placcaggi efficaci, ruck e controruck. Peccato che nel finale, gli ultimi dieci minuti, sia per il gran caldo che per i soliti problemi di panchina corta ci mancano un po’ le forze ed offriamo il fianco agli avversari. Due mete, una trasformata, bastano loro per passare in vantaggio dopo quaranta minuti di score in nostro favore.

Peccato per il risultato ma alle nutrie di Crema2 va un grandissimo plauso!

Un sincero ringraziamento anche a Danilone Siino che, con le mani di uno chef prestato alla prima linea di mischia, ha preparato delle fantastiche pizze per una graditissima e meritatissima merenda.

Crema2 31 – Cernusco sul naviglio 38

Formazione:

Stoppini, Tosi, Sebastio, Stani, Micarelli, Colombani, Pianu, Pileggi, Galeazzi, Comizzoli, Pesarini, Schillaci, Coltri, Meneghello, Morandi, Capelli.

U14 / La selezione della Bassa affronta il Cernusco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *